GINVE.shp

L'applicativo Desktop per la gestione del verde pubblico

GINVE.shp

Ginve.shp è una piattaforma GIS dedicata alla gestione informatizzata del verde pubblico per l'organizzazione della manutenzione delle aree verdi che consente un approccio globale, e quindi più efficiente, nella gestione del patrimonio.
Ginve.shp mette a disposizione dell'utilizzatore una piattaforma che permette di:
  • uniformare la visione dei dati a disposizione tramite la mappa;
  • integrare i dati in un interfaccia di tipo grafico con collegamento a database;
  • organizzare la gestione documentale;
  • realizzare il computo metrico estimativo per una rapida e completa analisi dei costi degli interventi da sostenere;
  • gestire l'archivio storico relativo alla gestione (sfalci, potature, trattamenti, indagini di stabilità, ecc.);
  • monitorare la sicurezza grazie ad un sistema automatico di indicizzazione che permette di valutare le situazioni più a ischio;
  • realizzare carte tematiche: alberature secche, pericolose, da potare, ecc.
L'interfaccia altamente intuitiva del programma è strutturata con lo specifico intento di fornire uno strumento semplice, rapido, funzionale e personalizzabile.

Vantaggi

GINVE.shp mette a disposizione dell’utilizzatore una piattaforma che permette:
  • Un facile e veloce controllo di tutto il patrimonio verde;
  • Un facile utilizzo del programma (Ginve non richiede particolari conoscenze se non quelle  del normale utilizzo di windows. É incluso un pacchetto di training c/o il cliente al momento dell'installazione del programma);
  • Funzione calendario la quale permette di programmare gli interventi;
  • Possibilità di una più chiara e semplice gestione degli appalti, della valutazione delle offerte, degli interventi realmente necessari e, quindi, del bilancio, grazie alla sezione computo metrico;
  • Organizzare la gestione documentale per ogni elemento rappresentato (perizie, progetti, ecc.);
  • Possibilità di avere il software anche in versione su palmare e via internet;
  • Gestione perizie VTA e responsabilità, civili e penali, derivante dallo schianto parziale o totale di alberi;
  • Integrare i dati in un interfaccia di tipo grafico con collegamento a dbase;
  • Gestire l’archivio storico relativo alla gestione (potature, trattamenti, indagini di stabilità, ecc.);
  • Monitorare la sicurezza grazie ad un sistema automatico di indicizzazione che permette di valutare le situazioni più a rischio;
  • Realizzare carte tematiche: alberature secche, pericolose, da potare, ecc.;
  • Stampare le schede e le foto di tutti gli elementi rappresentati in GINVE;
L’interfaccia, in lingua italiana, altamente intuitiva del programma è strutturata con lo specifico intento di fornire uno strumento semplice, rapido, funzionale e personalizzabile.

Come funziona

L’interfaccia di GINVE è stata studiata appositamente per semplificare tutte le funzioni di gestione e controllo delle attività manutentive.
I dati grafici ed alfanumerici (schede del censimento) sono integrati e possono essere visualizzati attraverso la ricerca diretta nel database, oppure attraverso l’interrogazione degli elementi presenti sulla mappa. Ogni oggetto rappresentato sulla mappa è contraddistinto da un numero univoco che rende la ricerca e l’identificazione degli oggetti altamente intuitiva. La cartografica è acquisibile nei formati più comuni (*.dwg; *.shp; *.ecw; *.geotiff, ecc.) e può essere aggiornata in qualsiasi momento oppure affiancata ad altre cartografie attraverso l’aggiunta di ulteriori layer cartografici.
L’inserimento dei dati alfanumerici, così come il posizionamento grafico delle entità, possono avvenire sia singolarmente sia in modalità multipla (es. filare di alberi), per garantire sempre la massima funzionalità. Una volta inserito il simbolo dell’elemento sulla mappa (albero, siepe, ecc.), si aprirà una scheda di rilevamento per la compilazione dei dati alfanumerici, che verranno referenziati in automatico alla parte grafica. È naturalmente possibile l’operazione inversa (inserimento dei dati alfanumerici e successivo posizionamento degli elementi grafici), come anche l’importazione di eventuali dati già esistenti).
Una volta creato l’archivio, la consultazione e la modifica dei dati possono avvenire sia in base ad interrogazioni specifiche dalla griglia dei dati (filtri), sia navigando nella mappa attraverso un percorso a zoom.
Selezionando un elemento grafico specifico, si ha immediatamente accesso alla relativa scheda di rilevamento e ad eventuali documenti esterni collegati. Viceversa è possibile, partendo dal dato alfanumerico, raggiungere immediatamente la rappresentazione grafica dell’elemento censito.
È inoltre possibile collegare ad ogni elemento attivo della mappa documenti informatici esterni di qualsiasi tipo (*.doc; *.pdf; *.xls; *.dwg; *.jpg;  ecc.), consentendo così di organizzare la visualizzazione di diverse informazioni a partire dalla rappresentazione grafica.

Cosa permette di fare

Facciamo un esempio, in un Comune con un estensione di verde pari a 500.000 mq, si censiscono tutti gli elementi pubblici presenti nelle aree verdi (alberi, arbusti, siepi, tappeti erbosi, panchine, cestini, giochi, lampioni, ecc.). Questi, vengono inseriti, topograficamente, nella base cartografica, ogni albero, arbusto, panchina, gioco, ecc. ha un numero identificativo, con un solo clic è possibile individuare la posizione georeferenziata dell’elemento sulla mappa, con un altro semplice clic, è possibile aprire la scheda dell’elemento selezionato per poter visualizzare le caratteristiche dimensionali, qualitative e gestionali (per un albero, ad esempio, l'ubicazione, la specie botanica, foto, dimensioni, stato di salute, pericolosità, interferenze con lampioni, semafori, cavi aerei, interventi manutentivi necessari [potature, trattamenti fitosanitari, abbattimento e sostituzione, necessità di periziare la stabilità dell’albero secondo il protocollo di Legge]).
A censimento ultimato, si può avere, grazie alla sezione computo metrico, il controllo dei costi di gestione globali del patrimonio verde del Comune, così da avere una situazione completa e sempre aggiornata che permetta, tra le altre cose, di ottimizzare gli affidamenti delle gare di appalto (taglio dell’erba, potatura, ripiantumazione di alberi, manutenzione dei giochi, ecc.). Questo vuol dire poter preparare rapidamente una previsione dei costi necessari per inserirli nel bilancio, poter suddividere gli interventi in maniera logica e razionale (dando ovviamente, priorità agli interventi di sicurezza per prevenire eventuali schianti di alberi).
Chiaramente, tutto ciò, per un Comune, può generare un risparmio di migliaia di euro e, soprattutto, evitare lavori inutili se non dannosi.

Vuoi conoscere meglio GINVE.shp?

Sviluppo

Futura Sistemi dal 1991 sviluppa soluzioni software personalizzate utilizzando strumenti e tecnologie all'avanguardia. Lasciati consigliare dal nostro team ed insieme daremo forma alle tue idee e più energia alla tua attività.

©2019 Futura Sistemi srl. Tutti i Diritti Riservati. Privacy

Search